1. Premessa
  2. Apertura del percorso e aree di pratica
  3. Criteri di accesso al campo pratica
  4. Criteri di accesso al percorso
  5. Tenuta di gioco
  6. Scuola di golf
  7. Svolgimento delle gare
  8. Giustizia Sportiva
  9. Danni arrecati al percorso ed alle strutture
  10. Comportamento ed etichetta
  11. Segreteria, Sala sacche e Spogliatoi
  12. Club House
  13. Commissione Sportiva
  1. Premessa

Il Golf Club Faenza Le Cicogne è una Associazione Sportiva Dilettantistica che aderisce alla Federazione Italiana Golf. La gestione del Club si fonda sulle norme contenute nello Statuto Sociale e nel presente Regolamento. Tale Regolamento riguarda tutti i Soci del Golf Club Faenza Le Cicogne e quanti possono frequentare la struttura ad altro titolo. Il Rispetto delle norme del Regolamento è di competenza della Direzione del Club.

Obiettivo di tale Regolamento è quello di definire i servizi offerti ed i termini di utilizzo affinché tutti possano goderne in eguale modo, secondo i principi del vivere sociale e della lealtà sportiva.

Il presente Regolamento viene consegnato all’atto dell’Associazione; il non averne preso visione non potrà essere addotto in nessun modo come scusante.

La Direzione o gli Organi preposti si riservano il diritto di modificare il Regolamento in qualunque momento qualora se ne presentasse la necessità, dandone opportuna comunicazione.

  1. Apertura del percorso di gioco e aree di pratica

Il percorso di gioco dovrà essere aperto secondo modalità ed orari stabiliti dal Consiglio Direttivo. Soci ed Ospiti potranno accedervi liberamente a meno che particolari condizioni non ne limitano o proibiscono l’utilizzo. Si ricorda che i Soci si dividono in due categorie:

  1. Frequentatori: sono quei Soci che hanno accesso a tutte le strutture del Club con esclusione del percorso e delle aree di pratica.
  2. Giocatori: quelli che hanno accesso a tutte le strutture del Club comprese le aree di pratica ed il percorso di gioco. Per l’accesso al percorso è consigliato disporre di un certificato medico e valgono le norme stabilite di seguito.
  1. Criteri di accesso al campo pratica

L’accesso a tutte le aree di gioco è subordinato alla regolare posizione contributiva dei Soci ed al pagamento dei relativi fee per gli Ospiti.

L’accesso a tutte le aree adibite alla pratica è soggetto ad uno specifico regolamento che viene di seguito riportato:

  • L’uso del campo pratica è riservato a tutti i Soci e agli Ospiti.
  • La sola persona autorizzata a impartire lezioni in campo pratica e sul percorso è il maestro professionista operante nel Circolo.
  • È proibita la pratica al di fuori dei settori espressamente destinati ad essa. Nei periodi in cui è consentita la pratica dal terreno, coloro che desiderano praticare dalle pedane devono collocarsi in postazioni di totale sicurezza per gli altri praticanti.
  • È tassativamente vietato giocare con palline del campo pratica sul percorso di golf.
  • È tassativamente vietato raccogliere le palline direttamente dal campo pratica. Il rifornimento delle palline di pratica può avvenire esclusivamente attraverso l’apposita macchina distributrice.
  • I Soci e gli Ospiti dovrebbero riportare presso la macchina distributrice i cestelli vuoti.
  • L’accesso al campo pratica per gli Ospiti deve avvenire previa registrazione e pagamento in Segreteria della quota di ingresso.
  • Il maestro ha diritto di precedenza sull’uso della postazione coperta posizionata davanti allo specchio.
  • Il comportamento dei Soci deve essere improntato alla massima correttezza, rispettoso delle altrui esigenze e conforme alle norme della buona educazione, evitando di parlare a voce alta e ascoltare musica. Il cellulare va usato con discrezione.
  • Nei confronti di coloro che non rispettano il presente regolamento saranno presi i dovuti provvedimenti disciplinari. Comportamenti inadeguati dovranno essere riferiti in Segreteria.
  1. Criteri di accesso al percorso

L’accesso al percorso è concesso ai giocatori che hanno gli adeguati requisiti golfistici: essi dovranno almeno rientrare nella categoria GA (Giocatori Abilitati da un Maestro)

I giocatori Ospiti G.A. dovrebbero essere accompagnati da un giocatore con handicap riconosciuto o comunque giocatore esperto.

Non sono ammessi al gioco sul percorso bambini di età inferiore ai sei anni.

Di norma è vietato l’accesso al campo a squadre formate da più di 4 giocatori (senza autorizzazione).

La precedenza sul campo è determinata dalla velocità di gioco del gruppo indipendentemente dal numero dei giocatori che lo compongono. Qualsiasi gruppo che sta giocando un giro completo è autorizzato a passare un gruppo che sta giocando un giro più breve. Di norma i giocatori sono tenuti ad effettuare giri completi di 9/18 buche, partendo dalla buca 1/10. Qualora per giustificati motivi il giocatore si trovi nella necessità di accorciare i tempi di gioco può non rispettare la normale successione delle buche, ma ciò deve avvenire senza arrecare intralcio agli altri giocatori in campo.

  1. Tenuta di gioco

Pur senza imporre misure rigorose relative all’abbigliamento, è opportuno che i giocatori indossino tenute da gioco sobrie, consone al prestigio del Circolo. Sono ammessi i bermuda ma non i calzoncini corti. Le Signore potranno indossare magliette senza maniche ma non top; gli uomini non potranno indossare magliette senza maniche. È vietato indossare sul percorso blue Jeans e tute da ginnastica. Sono ammessi i soft spikes e non è consentito l’uso di scarpe chiodate.

  1. Scuola di golf

Presso il Golf Club Faenza Le Cicogne, grazie alla presenza di un Maestro PGAI è possibile usufruire della Scuola di golf. L’attività didattica può essere svolta su una o più postazioni del campo pratica, nelle aree di approccio o sul percorso in relazione agli obiettivi; le lezioni possono essere individuali e collettive secondo programmi personalizzati per l’analisi dello Swing ed il miglioramento della Tecnica e Strategia di gioco.

  1. Svolgimento delle gare

L’Iscrizione dovrà avvenire entro i termini stabiliti dal regolamento, tramite comunicazione alla segreteria o tramite iscrizione diretta nell’apposito tabellone. Generalmente le iscrizioni apriranno con 7 giorni di anticipo rispetto alla data di gioco e chiuderanno alle ore 15:00 del giorno precedente. Al ritiro del tabellone i giocatori iscritti saranno ufficialmente considerati tali.

Il Comitato di Gara stabilisce il numero massimo di concorrenti per ciascuna gara. Superato tale limite si attiverà la lista di attesa con precedenza per i Soci del Club. Di norma non si effettueranno gare con un numero di iscritti inferiori a 18.

La Cancellazione da una gara dovrà essere comunicata tassativamente prima della chiusura delle iscrizioni; diversamente il giocatore sarà tenuto a versare il 50% della quota di iscrizione. Gli orari di partenza saranno ufficializzati intono alle ore 17:00 del giorno precedente. Chiunque non si presenti alla partenza senza darne preavviso sarà tenuto a versare l’intera quota di iscrizione; verrà inoltre segnalato alla Commissione Sportiva ed eventualmente alla Commissione di Disciplina di prima istanza per i provvedimenti disciplinari del caso.

L’Annullamento di una gara o il rinvio a data da destinarsi prima della conclusione del giro convenzionale farà accreditare a tutti i partecipanti un valore pari all’iscrizione gara.

L’Accesso al percorso durante le giornate di gare è consentito ai Soci e agli Ospiti del Golf Club Faenza che non avranno partecipato alla competizione previa autorizzazione della Segreteria.

  1. Giustizia Sportiva

La responsabilità di applicare le regole fissate dalla F.I.G. o altre regole locali, nonché di deliberare sulle controversie in materia di gioco durante lo svolgimento di gare sociali è affidata alla Commissione Sportiva, ai sensi dell’art. 13 del presente regolamento.

La Commissione Sportiva deve delegare tale competenza per ogni singola gara ad un Comitato di Gara nominato di volta in volta dalla Commissione Sportiva stessa.

Il Comitato di gara assume ogni decisione relativa alla validità delle gare, determinando così il risultato e la classifica delle stesse.

Eventuali reclami di gara dovranno essere esposti per iscritto e indirizzati al Comitato Gara il più presto possibile, e comunque entro 30 minuti dopo che il risultato della gara sia stato ufficialmente annunciato e la competizione ritenuta chiusa.

Qualora dovesse emergere qualsiasi caso di “illecito sportivo” o scorretto comportamento morale o civile nel corso della competizione, la Commissione Sportiva, il Comitato di Gara o qualunque Tesserato, devono provvedere alla pronta segnalazione di quanto accaduto agli Organi di Giustizia Federali come stabilito nel Regolamento di Giustizia Federale.

  1. Danni arrecati al percorso ed alle strutture

Il mancato rispetto delle prescrizioni dell’Etichetta circa la cura del campo e la sicurezza di gioco sarà segnalato alla Commissione Disciplinare di prima istanza la quale comminerà quale pena minima il richiamo formale scritto; in caso di reiterazione dell’infrazione la pena sarà la sospensione minima di 1 settimana da tutte le attività del Circolo. In caso di recidiva la pena massima comminata potrà giungere sino alla radiazione perpetua dal Circolo.

  1. Comportamento ed etichetta

Ogni caso di scorretto comportamento morale o civile nell’ambito del Circolo deve essere segnalato alla Segreteria sportiva, in forma scritta, e nel caso deferito alla Commissione di Disciplina di prima istanza.

Per quanto riguarda tale sezione si rimanda al Libro delle Regole pubblicato dalla Federazione Italiana Golf.  Chiunque incorra in procedimenti disciplinari e rivesta cariche sociali sarà automaticamente sospeso dal suo incarico fino a giudizio da parte degli organi preposti.

  1. Segreteria, Sala sacche-carrelli e Spogliatoi

La Segreteria del Golf è preposta, sotto la direzione ed il controllo del Consiglio Direttivo, alla gestione del Circolo e a far rispettare il presente Regolamento e lo Statuto Sociale ai Soci e agli Ospiti.

Il servizio Sala sacche-carrelli è preposto al rimessaggio delle sacche e della propria attrezzatura di gioco solo negli orari di apertura e chiusura stabiliti.

Ogni Socio ha la possibilità di ricoverare la propria attrezzatura nelle relative sala sacche e zona deposito carrelli, con limitazione, preferibilmente, ad una sola sacca e ad un solo carrello. Tale servizio è gestito dalla Segreteria. Si precisa comunque che tale rimessaggio si considera un deposito incustodito ed il Circolo non risponderà del loro contenuto. Nel caso in cui un Socio si dimetta sarà tenuto all’immediato ritiro della propria attrezzatura; decorsi sei mesi non avrà diritto ad alcuna rivalsa.

I locali spogliatoi offrono la possibilità di utilizzo di armadietti per i Soci. Al momento dell’uscita dai locali i teli dovranno essere riposti negli appositi cesti. Il Club non risponderà di eventuali effetti personali o indumenti lasciati incustoditi dentro o fuori gli armadietti.

  1. Club-House

È lasciato all’educazione ed alla sensibilità dei Soci evitare conversazioni e comportamenti lesivi del rispetto altrui. L’immagine del Circolo si fonda soprattutto sull’osservanza di questo principio. È opportuno che chi frequenta i locali comuni non crei disturbo con comportamenti inadeguati.

I minori devono essere, all’interno del Circolo, sotto tutela, responsabilità e controllo del genitore o di chi ne fa le veci.

  1. Commissione Sportiva

Funzioni e poteri della Commissione Sportiva sono stabiliti dal regolamento di seguito riportato:

  1. La Commissione Sportiva è nominata dal Consiglio di Amministrazione all’inizio del proprio mandato e resta in carica per tutto il triennio del Consiglio da cui è stata nominata.
  2. La Commissione Sportiva è costituita da un numero di 5 membri scelti fra i Soci ordinari giocatori e maggiorenni.
  3. I componenti eleggono tra loro un Presidente.
  4. La Commissione Sportiva si riunisce su convocazione del Presidente almeno una volta a inizio anno. Potrà inoltre riunirsi ogniqualvolta il Presidente lo ritenga opportuno o anche a semplice richiesta di uno dei membri sulla base di specifici motivi. E’ validamente insediata quando siano presenti almeno 3 dei componenti, compreso il Presidente, e delibera a maggioranza dei presenti. In caso di parità è decisivo il voto del Presidente.
  5.  La Commissione Sportiva svolge i propri compiti coordinandosi costantemente col Consiglio di Amministrazione e, specificamente:
    1. sovrintende alle attività e manifestazioni sportive che vengono organizzate dal circolo, stabilisce e aggiorna le Regole Locali;
    2. collabora con la Segreteria a redigere il calendario gare annuale e a organizzare e seguire sul campo il corretto svolgimento delle stesse;
    3. decide, in collaborazione con il Consiglio di Amministrazione, la partecipazione di squadre o di singoli giocatori in rappresentanza ufficiale del Club a gare nazionali o internazionali. All’uopo procede alla nomina di capitani di squadra o responsabili di settore (giovanile, AGIS ecc.);
    4. cura il rispetto delle Regole del Golf e delle Regole Locali, nonché delle norme di comportamento dei Soci e dei giocatori sul campo, anche organizzando corsi sulle regole e l’etichetta. Provvede, se del caso, a segnalare all’organo competete illeciti sportivi o altri comportamenti riprovevoli da parte dei giocatori;
    5. collabora con il Consiglio di Amministrazione in tema di promozione e sviluppo dell’attività golfistica;
    6. effettua controlli sul campo e segnala alla Segreteria e al Consiglio di Amministrazione l’opportunità di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria finalizzati ad un continuo miglioramento dell’impianto;
    7. predispone entro la fine di ogni anno una relazione sull’attività svolta.